Abstract Maurizio Piscitelli

La musica riformata
Considerazioni sulla musica nella scuola italiana, oggi

Il nesso tra educazione e musica appare molto stretto, anche se bisogna riconoscere che un’antica consuetudine pedagogica ha relegato la musica ai margini del sistema educativo italiano. Superate già da alcuni anni tali riserve, la scuola italiana sta cercando, di recente, di rafforzare l’aspetto pratico dell’educazione musicale, riducendo la componente teorica, che fino a poco tempo fa, invece, prevaleva [1]. In questo mio breve intervento cercherò di porre tre domande e di azzardare tentativi di risposta: la musica ha una valenza educativa? è strumento di cittadinanza attiva? è un’arte per pochi o un potente mezzo di espressione e di comunicazione? Al termine, cercherò di individuare le coordinate che segnalano la presenza della musica nel curriculum, nell’attuale sistema di istruzione del nostro Paese.